Per il nostro futuro cooperiamo per crescere insieme

Pac 2017: le novità sulla certificazione antimafia

960)

Ha fatto molto discutere il nuovo tetto fissato a 5 mila euro che obbliga le imprese agricole a presentare la certificazione antimafia se vogliono accedere ai finanziamenti di settore previsti dalla Pac 2017 e dal Psr.

Una tegola burocratica che era stata introdotta dal decreto fiscale appena entrato in vigore nella legge n.161 sulle “Modifiche del Codice delle leggi antimafia”, che introduce in maniera generalizzata la necessità di ricorrere alla produzione della documentazione antimafia per accedere ai contributi Ue, se pure con la soglia di esenzione a 5mila euro sia per la comunicazione che per la informazione antimafia e con una entrata in vigore di queste norme scaglionata nel tempo.

La nuova norma ha sollevato un vespaio di polemiche specialmente dai ranghi dei Caa regionali…

Continua a leggere cliccando qui

Lascia un commmento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *