Per il nostro futuro cooperiamo per crescere insieme

generica

21 Marzo: Giornata Mondiale della Sindrome di Down

770)

Da undici anni, il 21 marzo si celebra la Giornata Mondiale della Sindrome di Down. Un appuntamento internazionale, sancito dalla Risoluzione Onu A/C.3/66/L.27/Rev., nato  per sensibilizzare l’opinione pubblica e i governi sulle politiche di integrazione fondamentali per i bambini e per le loro famiglie.

Il tema di quest’anno sarà “I miei amici, la mia comunità – I vantaggi di ambienti inclusivi per i bambini di oggi e gli adulti di domani“. Hashtag: #MyFriendsMyCommunity.

Il tema del 2016 è “vivere una vita ricca di relazioni sociali soddisfacenti grazie al supporto della comunità, della famiglia, degli amici, dei colleghi di lavoro”, dicendo “no” alla discriminazione e ai pregiudizi. CoorDown Onlus ha lanciato una campagna di sensibilizzazione attraverso il video How do you see me?

La scelta della data del 21 marzo non è casuale: la sindrome di Down, è una condizione legata  dalla presenza di un cromosoma in più nella coppia cromosomica numero 21 all’interno delle cellule.

Il Presidente di Unsicoop Antonio Fronzuti sottolinea l’importanza  delle Cooperative di Tipo B al fine di favorire l’inserimento lavorativo delle persone affette da Sindrome di Down e in generale di tutte le categorie più svantaggiate. “Uno degli indicatori di civiltà di un popolo e di un efficiente sistema di welfare – continua Fronzuti- è dato dalla misura in cui i più “deboli” sono soggetti attivi all’interno della società, prima nelle scuole e poi all’interno dell’ambiente lavorativo. Questa è la grande sfida che ci poniamo nel nostro futuro”.

Il presidente Nazionale  Domenico Mamone, a nome di tutti gli operatori del Patronato che ogni giorno svolgono con estrema delicatezza e professionalità l’importante ruolo sociale a loro assegnato, esprime la vicinanza dell’ Unsic ai bambini affetti da Sindrome di Down e alle loro famiglie.

“La piena integrazione delle persone affette da Sindrome di Down e di tutti i disabili, attraverso l’implementazione di strumenti normativi ed educativi deve essere  priorità ed impegno inderogabile da parte del Governo Italiano”.

 

Lascia un commmento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *